Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2013

Pulitura dei boschi e incendi. Lettera di Zunino sulle recenti dichiarazioni di Pappaterra.

Murialdo, 27 Giugno 2013
On. Andrea Orlando
Ministero dell’Ambiente
Via Cristoforo Colombo, 44
00147 ROMA
Dott. Aldo Cosentino
Direttore Generale Protezione Natura
Ministero dell’Ambiente
Via Cristoforo Colombo, 44
00147 ROMA
Dott. Domenico Pappaterra
Presidente Parco Nazionale del Pollino
Via delle Frecce Tricolori, 6-20
85048 ROTONDA

Avvistamento di orso marsicano a Sora. La dispersione della popolazione e le cose concrete da fare.

                                POVERO ORSO MARSICANO, IN CONTINUA FUGA!

Continuano le notizie negative sull’Orso marsicano, che autorità e semplici cittadini (questi ultimi il più delle volte per ignoranza ed in buona fede), trasformano in positive. Anche il recente avvistamento di un orso praticamente a ridosso del centro storico dell’abitato della città di Sora (Frosinone) rientra tra queste.
La fuga degli orsi dal Parco Nazionale d’Abruzzo prosegue (e dura da quasi 40 anni!), con esemplari avvistati sempre più lontano ed in posti sempre più improbabili (come il colle di S. Casto, sovrastante la città di Sora), ma nessuna autorità si muove per fare qualcosa di veramente utile e positivo per salvare quest’animale dal sempre più prossimo al rischio di estinzione (solo il Parco ci sta provando, ma con continui stop and go).
Conoscenza e senso pratico di ex guardiaparco, di pastori e abitanti locali valgono spesso più di tanti studi, più di radiocollari (catture, satelliti e GPS) e di…

Tagli boschivi nel Pollino: prima conservare, poi promuovere

Mi è capitato a fine maggio di compiere escursioni con amici in una delle zone più belle, più frequentate  e purtroppo più oltraggiate del Parco Nazionale del Pollino. Lungo il sentiero che da Vaquarro porta  a Gaudolino, ripetiamolo, una delle zone esclusive del Parco, il cuore del Pollino, mi è capitato di osservare gli effetti degli ultimi tagli forestali nelle proprietà dei Palombaro.  Nel bosco, oltre ai tronchi tagliati, son balzati agli occhi i cartelli, non ancora rimossi, con su scritto "proprietà privata" o "vietato l'ingresso". Va detto che i tagli sono stati effettuati rispettando prescrizioni indicate dall'Ente Parco; va detto che la faggeta di cui parliamo è stata da sempre sfruttata, quindi il taglio non è tutto sommato molto grave, se si pensa che diraderà il bosco. Allora qual è il problema? Il problema, più che ecologico in senso stretto è riferito ad una questione di livello percettivo: chi visita una zona come quella delle faggete che de…

Interrogazione parlamentare di Sel su Centrale del Mercure